Dopo tanti temi esotici parleremo di una delle piu’ suggestive regioni italiane con Andrea Semplici, amico e grande viaggiatore che tra la Dancalia ed il Nicaragua ha trovato nella Lucania il suo porto. La ha recentemente attraversata a piedi, sulle tracce della sgangherata banda Papaleo, ed ha dedicato un libro ( “Alberi e uomini”, editore Universo Sud ) assieme a Daniela Scapin a feste che si tramandano da secoli in paesi dai nomi antichi e suggestivi ( Accettura, Pietrapertosa, Oliveto Lucano, Castelsaraceno….). Andrea sarà affiancato da Carlo Pastore, coraggioso editore lucano (Menabò) che alla sua terra ha dedicato un bellissimo libro ( “Basilicata, terra acqua fuoco e cuore d’ argilla”) con acquerelli del carnettista francese Fabrice Moireau e testi di Carl Norac.

Vi aspettiamo venerdi 16 giugno alle 20,30 alla  Sala Africa del Museo Africano, dotata di un ampio parcheggio gratuito