Introvabilia”, una selezione di volumi rari o semi introvabili, che potete richiedere contattandoci a info@gullivertravelbooks.com: in questo articolo potete trovare “I fantasmi della Pampa” di Daniel Balditarra edito da Il Minotauro al prezzo speciale di € 12,40. Vi interessa? Non vi resta che scrivere a Gulliver Libri per viaggiare!

Introvabilia”, a selection of rare or semi-unavailable books, which you can request by contacting us at info@gullivertravelbooks.com: here you can find “I fantasmi della Pampa” of Daniel Balditarra by Il Minotauro at the special price of € 12,40. If you are interested, write to Gulliver Libri per viaggiare!

Dopo vent’anni di una promettente carirera manageriale Walter Albarraga percorre gli aridi sentieri della Patagonia. Nei paesaggi che furono cari a Bruce Chatwin, nell’autenticità della gente che incontra, Albarraga ritroverà la forza di quella generazione ormai scomparsa di cui un tempo faceva parte.

La memoria tragica degli anni bui, il romanzo di un’educazione sentimentale attraverso l’Argentina che cambia.

“… La Commissione per i diritti dell’uomo ha chiesto al governo nazionale di Carlos Menem di fare chiarezza sui venti cadaveri trovati dalla polizia nei campi di Arana, cinque donne e quindici uomini: Marta Mangiagalli, scomparsa nel 1976 assieme ad Augusta Diaz, Francisca Arismendi, Carla Rodriguez e Beatrice Airoldi, sequestrata il 28 marzo dello stesso anno. Il governo aveva promesso spiegazioni e invitava ad avere fiducia nelle istituzioni democratiche del paese mantenendo un clima pacifico. Non si diceva una parola in più ma si dava spazio ad altre notizie dall’estero: alla situazione del Medio Oriente, ai rapporti fra Israele e i suoi cugini arabi, all’Inghilterra…”

Daniel Balditarra (Trenque Lauquen, 1957) è una delle nuove voci della letteratura argentina. In Italia ha già pubblicato il romanzo “La vita spezzata” (Polistampa, 1998), un racconto autobiografico proiettato sulla vita di un emigrante che fa fortuna in Sud America sullo sfondo del peronismo e della dittatura di Jorge Rafael Videla.