Introvabilia”, una selezione di volumi rari o semi introvabili, che potete richiedere contattandoci a info@gullivertravelbooks.com: in questo articolo potete trovare “L’uovo di struzzo. Memorie erotiche di Ra’uf Mus’ad Basta, edito da Jouvence al prezzo speciale di € 18. Vi interessa? Non vi resta che scriver a Gulliver Libri per viaggiare!

Introvabilia”, a selection of rare or semi-unavailable books, which you can request by contacting us at info@gullivertravelbooks.com: here you can find “L’uovo di struzzo. Memorie erotiche” of Ra’uf Mus’ad Basta by Jouvence  at the special price of € 18. If you are interested, write to Gulliver Libri per viaggiare!

Lo scrittore egiziano rievoca le sue memorie di uomo libero molto attratto dalle donne nei vari paesi in cui è passato. Interessanti anche le varie ambientazioni sociali e politiche descritte. Questo libro è una vera scoperta nel panorama letterario arabo. Sono le memorie di un uomo libero da ogni tabù sociale e sessuale, che racconta sia i suoi primi incontri amorosi che le successive esperienze di uomo maturo, con un sapiente e continuo uso del flash-back. Un libro che parrebbe d’altri tempi, che racconta storie, frammenti di storie d’altri tempi, ambientate, per lo più, nelle periferie di quel mondo dove per resistere a condizioni subumane di vita, inevitabilmente c’era – ancora c’è – bisogno di una fede, religiosa o politica che sia, cui aggrapparsi con lucida cecità per sperare e sopravvivere. Quasi un diario, ma redatto a dispetto della cronologia, con la medesima caoticità con cui la memoria  a sobbalzi riannoda gli episodi di una vita trascorsa selezionando quelli che, in sede di bilancio di un’esistenza, sembrano assumere un qualche senso e disegnare un percorso dove solo alla fine, forse, si riesce a scorgere una linea coerente.

Ra’uf Mus’ad Basta è un egiziano di origine sudanese con la vocazione del girovago. Vive in Olanda. Questa è la sua opera prima ma già tradotta in diverse lingue. Fa parte del progetto editoriale internazionale “Memorie del Mediterraneo”.