Sabato 8  febbraio alle 17,30 presso la Società Letteraria di Piazzetta Rubiani 2, l’ autrice Tatiana Coviello presenterà il suo libro “Nemmeno gli struzzi lo fanno più, vivere bene con l’ Intelligenza Artificiale” edito da Licosia.

Partendo dal libro , si parlerà di  futuro, ragionando sul se e come vivere (bene) con l’Intelligenza Artificiale, con Mafe de Baggis (autrice del libro #Luminol e studiosa di media digitali) e Massimo Chiriatti (autore del libro #Humanless, l’algoritmo egoista). Modererà l’incontro Lorenzo Carpané, autore, corporate storyteller e docente universitario. L’ingresso è libero. Seguirà aperitivo alle 19.30 presso la Casa di Deborah Associazione Onlus Famiglieperlafamiglia (Piazzetta Carbonai 10) dove i partecipanti alla presentazione potranno toccare con mano la comunity di valore di cui si parla in diversi passaggi del libro. Dal digitale online alla realtà offline, un percorso fino in fondo nella realtà aumentata di oggi.

Un libro  che stimola a cambiare il nostro mindset per sopravvivere alla (spesso  incompresa) positiva trasformazione digitale, e che spiega anche perchè viaggiare in un un certo modo ed anche scrivere di viaggi sviluppa tutte le altre agilità del digital mindset.

Tutti parlano della società digitale e dei cambiamenti che ne derivano. Questo libro – in maniera convincente e veramente godibile – conduce il lettore a capirne le caratteristiche, di come cambieremo noi e delle nuove competenze da acquisire. La trasformazione in atto ci spinge ad acquisire non solo competenze ma anche una agilità tecnologica e sociale. L’ultima parte del libro è assolutamente imperdibile, con una vena di ironia l’autrice spiega quali modelli mentali ci aiuteranno a rimanere rilevanti in un mondo che cambia a velocità esponenziale. Un libro con strumenti, storie e riflessioni che aiutano a crescere, come persone non solo come professionisti: assolutamente da non perdere.”(Paolo Gallo, international best seller autor e HR DirectorWorld Economic Forum) Con semplicità, garbo e grande chiarezza, il testo riassume le sfide dei prossimi anni, riuscendo a declinare il tema in modo adatto a tutte le generazioni. Possiamo permetterci di fare come gli struzzi? Ovviamente no. Un libro da leggere tutto d’un fiato per capire il nostro futuro e per individuare gli strumenti e le conoscenze di cui non possiamo più fare a meno.”(Riccardo Manzotti, Professore Filosofia ed esperto AI Università IULM Milano) “È profondo il concetto di reciprocità digitale, immaginare che condividere nel mondo virtuale quanto più è utile alla vita di tutti è infatti costruire un luogo di scambio dove diventa possibile rinnovare valori fondamentali.Aiuta, infine, questa visione positiva del futuro come luogo di ricerca, di scoperta, di terreno di gioco dove ognuno di noi ha possibilità di mostrare le proprie capacità. Tatiana ha saputo conciliare contenuti reali con suggerimenti utili e molto commestibili.” (Massimo Grandis, Amministratore Delegato Mediolanum Assicurazioni Spa).

Tatiana Coviello ( già brillante allieva di corsi di scrittura con la Scuola del Viaggio ) ha studiato Economia e Commercio a Treviri in Germania per poi prendere una seconda laurea in Psicologia in Italia, unendo così Business e Persone per diventare motore del cambiamento. Ama scrivere e viaggiare (non solo nei luoghi ma anche nelle cose e dentro le persone) e la sua curiosità per la tecnologia e l’Intelligenza artificiale da un lato e per le persone dall’altro l’hanno portata a voler dare il suo contributo affinché le persone intorno a lei vivano il nuovo mondo digitale con consapevolezza, responsabilità individuale e positività. Crede fortemente che l’Intelligenza Artificiale ed Intelligenza Emotiva debbano andare di pari passo e che la tecnologia possa andare a beneficio dell’uomo se lo stesso riuscirà a fare scelte etiche e consapevoli e se ogni singolo saprà contribuire attivamente ad una intelligenza collettiva maggiore costruendo community di valore. Attualmente è Direttore Risorse Umane in un importante Istituto di credito www.tatianacoviello.it